Il servizio, oltre a portare un’innovazione in campo turistico, va anche a tutelare l’ambiente marino che in estate subisce troppo spesso l’inciviltà dell’uomo che tende a giustificare atti disdicevoli sulla base della mancanza di servizi.

Il Rapporto Legambiente 2016 che riporta i dati relativi dei rifiuti galleggianti monitorati da Goletta Verde tra il 2014 ed il 2015 indica che il 95% è costituito da plastica ed il restante 5% da altri rifiuti.

Dai dati pare evidente che sia doveroso seguire una condotta più etica ed attenta agli impatti che l’azione umana ha sull’ambiente in generale e sul mare in particolare. E’ necessario concedere una particolare attenzione alla possibilità di evitare l’abbandono o l’immersione dei rifiuti in mare, privilegiando soluzioni preferibili da un punto di vista dell’ambiente.

Il servizio della WBS contribuisce evidentemente alla prevenzione, riduzione ed ove possibile alla eliminazione del rischio di inquinamento dovuto dall’abbandono o dall’immersione dei rifiuti in mare.

E’ un’iniziativa ambientale volta anche a sensibilizzare ognuno di noi nelle proprie azioni quotidiane: diportisti, marinai, professionisti del porto.

E’ certo che senza una presa di coscienza collettiva, non vi sarà nessuna salvezza per la protezione di luoghi estremamente fragili come l’ambiente marino e il litorale.

Waste Boat Service Srls utilizza esclusivamente battelli allestiti con accessori certificati CE per il trasporto del garbage in mare come le casse a tenuta stagna e a fine giornata si applicano delle procedure di lavaggio dei mezzi molto severe per evitare anche il minimo sversamento in mare delle acque di lavaggio.